home1.jpg
 

Storia

LA NASCITA


Nel 1969 il fondatore passa da rappresentante di materiali di saldatura a utilizzatore, cominciando a produrre piccola carpenteria per l’industria chimica

ANNI ’70

l’acciaio inossidabile viene scelto come materiale di riferimento per la produzione di carpenteria via via sempre più importante: telai, vasche, tramogge ed altre apparecchiature

ANNI ’80

l’uso di acciaio inossidabile evolve nel settore della caldareria con la produzione di scambiatori di calore, reattori chimici, colonne, serpentine ed altri recipienti a pressione

ANNI ’90

ancora un passo avanti nell’uso di materiali innovativi: per gli stessi settori applicativi si usano anche leghe di Nickel e Titanio

ANNI 2000

è il momento della diversificazione: l’esperienza acquisita permette di realizzare impianti completi collegando fra loro i vari componenti con tubazioni, pompe e valvole. Più recentemente c’è l’apertura ad altri settori applicativi quali l’architettura e la nautica.

Titanio, il nostro metallo prezioso

Alla fine degli anni Trenta, con l'uso di nuove tecnologie, il Titanio (Ti) cominciò ad essere usato industrialmente, soprattutto per scopi bellici dagli Stati Uniti d'America. Nello stesso periodo, si eseguirono i primi interventi chirurgici con impianti metallici in Titanio. Da allora, il Ti ha acquistato sempre maggior importanza anche in Europa, in Giappone e nell'ex Unione Sovietica more info